I MIGLIORI ORARI PER L’ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO

D: Ciao, ho cominciato da qualche giorno lo svezzamento di mia figlia Elvira. Avrei bisogno che tu mi dessi qualche consiglio per organizzare gli orari, con cui scandire la sua alimentazione, dato che io e il mio compagno non abbiamo mai avuto orari, quindi non so quali siano i migliori per la nostra piccolina.

R: Ciao, mi fa molto piacere che tu, a dispetto delle tue abitudini a non avere orari, ti ponga questo quesito. Le routines, per i bambini, sono fondamentali non solo per instaurare delle buone abitudini, ma soprattutto per acquisire sicurezza, in quanto è proprio attraverso il ripetersi di gesti sempre uguali a se stessi, nell’arco della giornata, che i bambini imparano a comprendere, gestire ed “inserirsi” nel mondo intorno a loro.

Se durante i mesi in cui è stata esclusivamente allattata, poteva ricevere la poppata a richiesta o comunque ogni 3/4 ore, ma in qualsiasi ora del giorno, quando si inizia lo svezzamento, è bene instaurare degli orari specifici tenendo in considerazione alcuni fattori.

Dunque, cominciamo dal risveglio: è bene che Elvira si svegli sempre allo stesso orario, che può sì dipendere da quelle che sono le vostre abitudini, ma deve essere indipendente dai risvegli notturni della piccola. Seppure si sveglia tante volte durante la notte e tenderebbe a dormire più a lungo la mattina, dovrai svegliarla per darle la poppata della colazione. L’orario può oscillare tra le 7/7:30 alle 9:00, in modo che una volta fatta la colazione possa avere il tempo per digerire prima del pisolino del mattino e se non ha l’abitudine di fare la nanna, poco male. Se Elvira dimostra di avere fame a mezza mattina puoi darle, come merendina, un po’ di purea di frutta, cotta o fresca.

Nella fascia oraria  tra le 11:45 e le 13, puoi offrire a tua figlia il pranzo, che avendo cominciato lo svezzamento da poco, immagino sia l’unica “pappa” che le somministri , durante la giornata. Proponendogliela a quest’ora le darai il tempo necessario per poter digerire prima di addormentarsi per il pisolino del pomeriggio che è consigliabile non tardare oltre le 14 e non protrarre oltre le 16:00. Quando si sveglierà, potrai offrirle come merenda uno yougurt oppure il latte. Fatta la merenda potrai giocare con lei, portarla a fare una passeggiata, leggerle qualche piccolo libricino, magari sensoriale, adatto all’età della tua Elvira, insomma, intrattienila in qualche attività da condividere o che possa svolgere da sola. Seppure sempre con la tua presenza accanto, puoi sdraiarla supina su un tappeto o sederla con un cuscino dietro la schiena dandole a disposizione degli oggetti, che possono variare dagli oggetti comuni ai giochini dedicati, che sviluppino la sua manualità e stuzzichino la sua curiosità, oltre a stancarla e tenerla attiva fino all’ora di cena.

La cena, che forse nel vostro caso è ancora una poppata, puoi proporla alla piccola Elvira tra le 18:30 e le 19:30, sempre una questione di tempo necessario a tua figlia per poter digerire prima di coricarsi per la notte, per la quale un orario accettabile può essere tra le 20:30 e le 21:30, per esempio.

Tutti i suggerimenti in merito agli orari da seguire nell’alimentazione di tua figlia, valgono anche nel protrarsi dello svezzamento, quindi anche quando la sua alimentazione diventerà regolare e simile a quella degli adulti di casa. Per questo motivo il consiglio fondamentale che mi sento di darti, è quello di potervi organizzare, tu e il tuo compagno, per condividere con Elvira questi momenti dedicati all’alimentazione. Infatti una buona educazione alimentare passa anche dall’imitazione dei gesti e delle abitudini alimentari che può osservare mentre si trova a tavola con chi si occupa e si prende cura di lei.

E’ ovvio che, in questa fase delicata, della vita di tua figlia, è fondamentale affidarsi ai consigli del proprio pediatra e in alcuni casi di esperti nutrizionisti, con i quali concordare una linea alimentare da seguire, che tenga conto del giusto apporto dei diversi elementi che concorrono alla crescita della bambina.

Spero che questa scansione degli orari ti possa essere di aiuto a regolarizzare  anche i vostri e quelli della piccola Elvira: sarà per tutti voi una conquista da condividere e di cui essere fieri.