TOSSE, CHE INCUBO !

Buongiorno Melissa, sono Adele, una mamma disperata: questa notte, così come molte altre in casa nostra, nessuno ha dormito: la mia bambina ha passato ore a tossire. Abbiamo appena terminato un periodo di malattia in cui mia figlia ha assunto medicinali, mi piacerebbe perciò risolvere il problema con rimedi naturali. Hai qualche consiglio?

Perché ci viene la tosse

Buongiorno carissima mamma! L’inverno è arrivato portando con sè il freddo, finalmente, ma dopo mesi di indecisione tra giornate miti e mattinate frizzantine, gli sbalzi di temperature che si sono susseguiti hanno dato il via alla stagione delle influenze, dei raffreddori e conseguentemente, della tosse .

La tosse altro non è che un meccanismo di difesa che il nostro corpo mette in atto per espellere materiali che irritano l’apparato respiratorio; sarebbe quindi indicato lasciare che svolga, in maniera efficace, la sua funzione di difesa dell’organismo. Ma la tosse è anche molto fastidiosa: non solo rende le notti , di grandi e piccini interessati o meno dal “fenomeno”, insonni e turbolente,ma la tosse innervosisce e debilita chiunque ce l’abbia. Quindi mi sembra perfettamente legittimo cercare, tra i rimedi naturali, una possibile soluzione al problema, che possa garantire, quanto meno, “sogni d’oro”.

Accorgimenti per calmare la tosse

La natura ci offre diverse rimedi per calmare e ridurre la tosse, vediamo quali:

  • per fluidificare l’eventuale muco in circolo è sempre consigliato bere molti liquidi, e, se caldi , l’effetto sarà maggiore e aiuteranno a lenire anche l’irritazione della gola. Se cercherete bene sul web riuscirete a trovare diversi consigli in merito a tisane con vari ingredienti naturali; un grande classico è il latte caldo con l’aggiunta di un cucchiaino di miele (indicato per i bambini sopra ai 12 mesi), e, a grande sorpresa, recenti studi hanno dimostrato che anche una cioccolata in tazza può aiutare dando un po’ di sollievo dalla tosse.
  • Per liberare le vie aeree dal muco accumulato, potrete avvalervi del “buon vecchio” aerosol anche solo con acqua fisiologica, la stessa che potrete usare per compiere i lavaggi nasali, liberando i nasini dei vostri bimbi anche dalle secchezze. Potreste optare anche per dei suffumigi, anche di questi riuscireste a trovare diverse ricette; il mio consiglio però è quello di rimanere sempre presenti mentre il bambino usufruisce di questo rimedio e comunque di destinarlo a bambini grandicelli.
  • Un altro accorgimento davvero molto importante, per quanto possa sembrare una sciocchezza, è sicuramente quello di areare spesso le stanze di casa, in modo da garantire un riciclo d’aria; far sì che le stanze, prevalentemente quelle dove si dorme, siano adeguatamente umidificate, proprio per non seccare le mucose, e tenere una temperatura relativamente bassa, intorno ai 20°.
  • Se, durante la notte, i vostri bambini, ma in realtà anche voi adulti, tossite senza avere un attimo di tregua, potete provare ad assumere una posizione semi-seduta aggiungendo un cuscino sotto spalle e testa.
  • Un altro rimedio per sedare la tosse, davvero molto valido e anche molto naturale, è la bava di lumaca, certo…. non presa direttamente dalla lumaca stessa, ma come ingrediente di uno sciroppo per la tosse.

Bava di lumaca: ottima per la tosse ma non solo

Già nell’antica Grecia, e poi nel Medioevo, le lumache venivano mangiate proprio per sciogliere il catarro . Nel Settecento, in Francia, si cominciano ad indagare, in maniera scientifica, i benefici di questa sostanza naturale e nell’Ottocento spopola lo “sirop d’escargot” che con un solo cucchiaio ti liberava dai fastidi del catarro.

Infatti, ancora oggi,  lo sciroppo di bava di lumaca è utilizzato contro le affezioni delle vie respiratorie, grazie alla sua azione lenitiva che fluidifica e favorisce l’espulsione. In commercio ne potrete trovare di diverse marche e gusti (il mio consiglio, comunque, è sempre quello di consultare il vostro medico di fiducia, prima di avvalersi di questo rimedio).

Inoltre, già dai tempi di Ippocrate, la bava di lumaca veniva sfruttata per molteplici utilizzi, per via delle numerose proprietà :

  • è mucolitica, motivo per il quale viene utilizzata nella preparazione di numerosi sciroppi
  • è idratante, ha il potere di trattenere l’acqua sulla cute garantendo idratazione a lungo termine.
  • è cicatrizzante
  • è lenitiva, utile per gli arrossamenti della pelle
  • è nutritiva e rigenerante, grazie alla proprietà di vitamine e proteine

Le ultime 4 proprietà elencate, rendono la bava di lumaca un ingrediente prezioso non solo negli sciroppi per la tosse, ma anche nelle creme per la cute, anche la più delicata. Infatti creme come questo siero ad alta concentrazione di bava di lumaca, sono indicati anche per i bambini che d’inverno, oltre a combattere con la tosse, sono soggetti ad arrossamenti dovuti anche al freddo.

 

 

Care mamme, don’t worry and be happy, tra poco è Natale!

Con dedizione!



Leave a reply