COME SMETTERE DI ALLATTARE PRIMA DELLA NANNA

D:Salve,
Ho una bambina di un anno e viene allattata a richiesta .
La bimba si addormenta esclusivamente solo con il seno  e la notte è un continuo svegliarsi , io e mio marito siamo sfiniti.
Vorrei un consiglio per come posso pian piano allontanare il seno.

Grazie in anticipo .
Saluti

R: Salve cara, posso capire il tuo stato d’animo: mi capita spesso di confrontarmi ed aiutare famiglie che hanno il tuo stesso problema (vedi l’articolo in merito alla mia osservazione a domicilio proprio da una di queste famiglie: NOTTI INSONNI, GENITORI DISPERATI )

Tu mi dici di allattare a richiesta, io immagino, considerando l’età della tua bambina, che non si alimenti solo grazie al latte. Questa interazione tra te, cara mamma, e tua figlia è una coccola che entrambe vi concedete, il che è molto bello, ma ciò non toglie che le coccole possano nascere da gesti diversi.

Nella tua domanda, c’è già una parte della risposta: tua figlia si addormenta tra le tue braccia mentre succhia il tuo seno. Quando si risveglia, durante la notte, non ritrova le condizioni nelle quali si era abbandonata e nemmeno il suo oggetto consolatorio per eccellenza, il tuo seno, così si spaventa e cerca voi genitori per essere rassicurata.

Puoi considerare l’idea di continuare, sì, ad allattare la tua bambina a richiesta fino a quando crederai giusto farlo, ma… di addormentarla nel suo lettino, magari allattandola prima che si addormenti. Per fare questo forse dovrai dire qualche no, ma questo è un bene, i no sono uno dei gesti d’affetto più rassicurante che si possa fare ad un bambino…

Qualche consiglio

I cambiamenti creano sempre una certa frustrazione, non solo nei bambini ma anche in noi adulti; sicuramente tua figlia avrà bisogno di tempo per elaborare le nuove emozioni che vivrà, ma tu, cara mamma, potrai  allettarla con coccole “diverse”.

  • per abituarla gradualmente ad una dinamica diversa da quella di addormentarsi attaccata al tuo seno, comincia a darle l’ ultima poppata della giornata mentre con un libro davanti le leggi una bella favola che ancora non ha mai sentito e le fai vedere le illustrazioni. Ovviamente potrete coinvolgere anche il papà in questa bella interazione, coinvolgetela e divertitela. ( LEGGERE PRIMA DELLA NANNA). Stimolata da voi genitori, tua figlia rimarrà sveglia, senza addormentarsi mentre la allatti, e potrete cominciare ad addormentarla nel suo lettino.
  • Quando la bambina avrà elaborato questa nuova coccola, ti consiglio di farla diventare una routine piacevole da poter apporre ad una richiesta di allattamento, quella prima della nanna. Alla sua richiesta, senza darle troppe spiegazioni, proponile subito la favola, magari una nuova, e con immagini ancora più belle, e quando avrete finito di leggerla, sistemala nel suo lettino.

  • Per farle rivivere la sensazione dell’abbraccio potresti metterla su un fianco, abbracciata al cuscino  paracolpi, o a quello per allattamento. Inizialmente per farla addormentare dovrai cullarla un po’ nel cuscino stesso e potresti anche cantarle sottovoce una nenia che la calmi e la rilassi.  E’ molto probabile e anche normale che inizialmente tua figlia opponga resistenza a questo cambiamento ma se vedrà voi genitori tanto pazienti quanto perseveranti, si sentirà, come quando stava tra le tue braccia, coccolata e protetta!
  • Se tua figlia è abituata ad usare il ciuccio, nella tua lettera non lo specifichi, il consiglio è quello di darglielo per addormentarsi e di lasciarne qualcuno anche a portata di mano nel suo lettino, perché si possa abituare a trovarlo tra le lenzuola da sola ( leggi anche COME EVITARE I RISVEGLI PER LA PERDITA DEL CIUCCIO )

Ci vorrnno tempo, pazienza, amorevolezza e perseveranza: gli ingredienti per offrire ai bambini l’opportunità di scoprire, e fare proprie, nuove dinamiche educative volte alla loro crescita psicofisica e…al benessere di tutta la famiglia!

Se vuoi smettere di allattare

Se invece vuoi smettere di allattare tua figlia, ti consiglio comunque di procedere per gradi, tenendo presente i miei precedenti consigli, proponendo di volta in volta, a tua figlia, stimoli alternativi alla suzione del seno, adeguati al momento della giornata che attraversate e che la facciano sentire comunque al centro della tua attenzione.

Le volte che la vedrai in difficoltà, triste o alla ricerca del seno, ti consiglio di non prenderla in braccio, poiché potrebbe associare questo tuo gesto all’intenzione di attaccarla al seno, quindi abbassati alla sua altezza, guardala negli occhi, accarezzala, abbracciala, e rassicurala verbalmente.

In questo delicato passaggio dall’allattamento alla promozione dell’autonomia, l’uno dall’altro, sarebbe bello e utile che ti facessi aiutare dal papà, che potrebbe sostituirsi a te nel momento di accompagnarla a letto.

State affrontando una tappa importante per la crescita del tua bambina, e questo aspetto deve rendere orgogliosi voi genitori quanto tua figlia.

Mi auguro che possiate attraversare indenni questa fase, dall’allattamento alla rinuncia di esso, trovando insieme, nuovi e più edificanti equilibri per il vostro rapporto mamma- figlio- papà.



Leave a reply